100 giorni al via: le tappe da non perdere

 100 giorni al via: le tappe da non perdere

La Valle de Templi, crediti: http://www.giroditalia.it/it/

A 100 giorni dal via, il Giro d’Italia si tinge ancor più di rosa. In occasione del Giro 103 che prenderà il via il prossimo 9 Maggio da Budapest, le città protagoniste della corsa tingono i loro monumenti di rosa. Da Piazza degli Eroi, a Budapest appunto, fino al Teatro alla Scala di Milano passando per il Palazzo dell’Elefante di Catania, la Torre dell’orologio di Porto Sant’Elpidio, il Canalone Miramonti di Madonna di Campiglio, si tratta di un vero e proprio trionfo Rosa atto a celebrare i 100 giorni al via.

Quali le tappe più significative e caratteristiche di questo Giro 2020?

09/05 – Budapest: definita la Parigi dell’Est, questa città è una vera e propria cartolina. Un fiume che segna il confine tra Buda e Pest, con il Ponte delle Catene a mantenerle simbolicamente unite. La capitale ungherese ospiterà una breve crono di 8.6 km con i primi 6 km pianeggianti e gli ultimi 2 km con punte al 10 %. Si fa subito sul serio!

13/05 – Etna: come non citare il primo vero arrivo in salita. Per la prima volta i ciclisti affronteranno la salita da Linguaglossa fino a Piana Provenzano con 18 km di asperità e una pendenza media del 7 %. Sarà proprio in questo scenario suggestivo che arriveranno le prime importanti risposte dei pretendenti al titolo.

20/05 e 21/05 – Rimini e Cesenatico: l’arrivo sulla riviera romagnola non è certo un caso ma un omaggio della carovana al grande regista Federico Fellini nell’anno del centenario dalla sua nascita. A Cesenatico un’altra importante celebrazione con la volata di fronte la statua del Pirata.

28/05 – Stelvio: 4 salite durissime, 5400 metri di dislivello e 209 km complessivi! La 18^ tappa non ha bisogno di presentazioni. La guerra, quella rosa tra le maglie, è servita! L’incantevole paesaggio sarà un inferno per i corridori che dovranno affrontare i 24,7 km dello Stelvio (pendenza media 7,5 %) e transitare su quella che sarà la Cima Coppi posta ai 2758 metri. L’arrivo, infine, ai laghi di Cancano con una salita che presenta punte oltre il 10 %. Avremo già un vincitore? La parola all’asfalto.

31/05 – Milano: Il più classico e tradizionale degli arrivi a fine Maggio con la carovana rosa che si darà battaglia, per l’ultima volta, in una crono di 16.5 km tra le vie della città Ambrosiana. Un tripudio di gioia, festa e celebrazione per tutti colori in grado di arrivare alla fine di tre settimane intense e ricche, ce lo auguriamo tutti, di battaglie e rivalità.

Appuntamento al 9 Maggio, il Giro chiama!

0 Reviews

Write a Review

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *